Log in

Encore, la peinture! - la mostra di Magdalena Lamri

MAGDALENA LAMRI

Encore, la peinture! è il titolo della prima personale italiana di Magdalena Lamri, che si inaugura giovedi 1 dicembre presso Federico Rui Arte Contemporanea. In mostra, a cura di Emanuele Beluffi, verranno esposte dodici tele realizzate appositamente per la Galleria.

Magdalena Lamri è una giovane pittrice francese, classe 1985, diplomatasi all'École Nationale Supérieure des Arts Appliqués et des Métiers d’Art di Parigi. Nei suoi dipinti contrappone una tecnica realista a soggetti spesso irreali, paesaggi e figure vengono raccontati più che descritti: è infatti attratta più dalle sensazioni che dalle idee, dal sentimento nascosto più che da una costruzione razionale. Nascono così mondi immaginari, una sorta di susseguirsi di interni/esterni senza soluzione di continuità, dove spesso compaiono i temi dell'abbandono e dell'emarginazione, non senza una luce di speranza verso il futuro.

Emanuele Beluffi scrive nell'introduzione al catalogo: “Encore, la peinture! non è un manifesto programmatico, ma un’accoglienza, un benvenuto. Ed è l’ironica felicitazione, non solo per le condizioni di salute di una cosa che per cicli vien data per spacciata, ma anche per dimostrare con questa mostra come la condizione di ottima salute di cui gode la pittura oggi sia esemplificata plasticamente dal lavoro di Magdalena Lamri. La pittura, ancora: perché non c’è bisogno di fare la rivoluzione, al massimo di aprire un po’ più gli occhi.”
La mostra è accompagnata da un catalogo FRAC, pubblicazione indipendente a tiratura limitata, con l'introduzione di Federico Rui, un testo di Emanuele Beluffi e una sua intervista a Magdalena Lamri.

MAGDALENA LAMRI | BIOGRAFIA

Magdalena Lamri è nata nel 1985 a Parigi. Si diploma all’Ensaama (École Nationale Supérieure des Arts Appliqués et des Métiers d’Art) di Parigi nel 2008. Vive e lavora a Parigi.
Tra le recenti mostre personali si ricordano: Encore, le peinture!, Federico Rui Arte Contemporanea, Milano (2016); Scent of Silence, Galerie Detais, Paris (2016); ChantiersArtHouse, Brussels (2016); Herr Beinlich, Bielefeld (Germany, 2016); New Order, Les Infirmières Galerie, Paris (2014); Paper Act, Les Infirmières Galerie, Paris (2016); Désa/corps, curated by Boum ! Bang ! Galerie Le Chapon Rouge, Paris (2012); Il était une fois, Usine des Lilas, Les Lilas (2011).
Tra lemostre collettive si ricordano: SetUp Art Fair, Federico Rui Gallery, Bologna (2016); Fragilité Galeries Guido Romero Pierini & Mathilde C , Paris (2015); Soirées dessinées, Galerie Talmart, Paris (2015); DRAWINGS, ProArt Gallery, Dubai (2014); Muses, curated by Rofaida Zaid Gallery, Dubai (2014); Women Act, La Vie de Bureau, Montreuil (2013); L’inquiétante Étrangeté, Galerie Richard Danto, Paris (2012); Salon d’Art Contemporain de Paris-Bastille , Paris (2009).

Federico Rui Arte Contemporanea, via Turati 38, Milano
www.federicorui.com  -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy