Log in

RE LEAR

re_lear2Dal 5 al 21 aprile 2013 - PACTA dei Teatri - Teatro Oscar

 Una tra le più grandi tragedie della storia del teatro, una tragedia moderna. Lear da re non vede, non sente, non distingue la vuotezza e la falsità dal vero, né riusciranno Kent, Cordelia e il Matto a far sì che egli veda. Il medesimo destino per Gloucester che non distingue il figlio buono da quello cattivo. Entrambi vedranno e capiranno solo quando saranno ciechi e folli. Ecco cos’è e cosa rappresenta oggi il Re Lear: un cammino crudele verso il centro dell’uomo. L’uomo si libera, dolorosamente, degli strati di cui egli stesso si è vestito per sembrare “uomo” e scopre che, al termine, libero da finzioni, non c’è nulla, non c’è nient’altro che l’uomo nudo e solo, un verme della terra. È un viaggio senza speranza né redenzione né ritorno. Tutti i segni delle nostre contraddizioni trovano posto in quest’opera.

Regia Riccardo Magherini

Con Francesco Paolo Cosenza, Maria Eugenia D’Aquino, Riccardo Magherini, Annig Raimondi, Antonio Rosti

Disegno luci e montaggio audio Giuliano Almerighi

Voci e sonorizzazioni QuindiQuando

Scene e costumi Alessandro Aresu, Mirella Salvischiani

Assistenti alla regia Marzia Laini, Federico Lotteri, Mattia Maffezzoli

un ringraziamento ad Amedea Lombardini e Carlo Decio

Produzione PACTA . dei Teatri

 

http://pacta.org/produzioni/spettacoli/re-lear/

Prenotazioni:

Tel. 02.36503740 (Attivo 24 ore su 24 con segreteria ) Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Come raggiungerci:

Il Teatro Oscar si trova in via Lattanzio 58, è facilmente raggiungibile:

MM3 fermata Lodi TIBB; Tram Linea 16 fermata Tito Livio-Lattanzio; Filobus linea 92 fermata Umbria-Comelico


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy