Log in

STRACCIONI - Una storia recitata e cantata per tirare su due soldi

Straccioni

1 - 13 aprile SALA TEATRO LITTA Milano, 16 e 17 aprile TEATRO GOBETTI Torino, 18 aprile TEATRO FASSINO Avigliana produzione LITTA_produzioni, Accademia dei Folli

Progetto·realizzato con il contributo della Città di Torino, della Provincia·di Torino
con·il sostegno di Sistema Teatro Torino e Provincia

PRIMA NAZIONALE

Hai un'alternativa: cercarti un consulente finanziario per contenere i danni, oppure venire a teatro a vedere che cosa ti aspetta. Sul marciapiede di una città italiana uno straccione e la guardia armata di una banca fanno amicizia. Passano altri mendicanti, di tutti i tipi: statue umane non proprio immobili, musicisti di strada che irrompono cantando, e uno strano accattone in giacca e cravatta. La strada è tenuta pulita da una netturbina.Ognuno fa i conti con le sue ambizioni e i suoi tracolli, non solo economici. La comicità, l'amore, il lutto, il tempo che passa e quello che resta: che cos’è veramente prezioso? Qual è la nostra vera ricchezza, ora che di soldi ce ne sono sempre meno? Ognuno di questi personaggi dà una risposta con il suo destino.Il tono alterna registri comici e drammatici, l’ambientazione stradale permette irruzioni inaspettate e momenti contemplativi. La povertà, il lavoro, il denaro. Lo spettacolo mette in scena uomini e donne alla deriva, rannicchiati sul marciapiede di una città italiana. La netturbina, gli artisti di strada, l’imprenditore in rovina, i passanti. Qualcuno sprofonda mentre la gente ha altro da fare. Questi mendicanti rattoppati e bugiardi ce la faranno a rubare alla vita qualcosa di più vero di quello che abbiamo raccattato noi? Straccioni è anche un piccolo musical squinternato dove le canzoni sbocciano in mezzo alla storia. È una danza macabra, un incubo allegro, una suite per voci, stracci e strumenti musicali.Gli straccioni è una pièce che mette in scena povertà vecchie e nuove: nella sua prima versione è stata scritta a metà dello scorso decennio, prima della crisi economica globale. La nuova versione, si immerge ancora più profondamente nella situazione di chi ha perso - insieme a una certa sicurezza economica - soprattutto il proprio status e la propria identità sociale.Le musiche dello spettacolo saranno eseguite dal vivo al pianoforte da Alice Baccalini, vero e proprio enfant prodige della musica milanese: nata nel 1992, diplomata a 15 anni con dieci e lode, ha esordito a 10 anni nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano per la Società dei Concerti. Da allora ha tenuto diversi recital e concerti con l’orchestra, sia in Italia che all’estero.Dal 2011 Alice insegna pianoforte alla scuola di musica Cluster di Milano.«Personalmente – scrive Scarpa - scrivo senza pormi degli obiettivi “allegorici” o deliberatamente emblematici. Ma è un fatto che, rielaborando e sviluppando gli spunti scenici di questa pièce, mi pare che possa far riflettere su come l’epoca che stiamo attraversando ci costringa a porre in questione l’idea che abbiamo di noi stessi, mettendo alla prova anche in maniera salutare le illusioni e le ambizioni».
Le prossime date dello spettacolo dopo il debutto al Teatro Litta sono in programma a Torino (Teatro Gobetti, 16-17 aprile) e ad Avigliana (Teatro Comunale Fassino, 18 aprile).

di Tiziano Scarpa regia Carlo Roncaglia

con Gaetano Callegaro, Enrico Dusio, Gianluca Gambino, Giovanna Rossi, pianoforte·Alice Baccalini

musiche originali e arrangiamenti Enrico De Lotto, Carlo Roncaglia,

testi delle canzoni Tiziano Scarpa,

 scene Guido Buganza,

costumi Carola Fenocchio,

disegno luci Fulvio Melli,

staff tecnico Alessandro Barbieri, Ahmad Shalabi

INFORMAZIONI ORARIO SPETTACOLI martedì-sabato ore 20.30; domenica ore 16.30; lunedì riposo PREZZO BIGLIETTI intero: € 19 / ridotti: € 13 - 9 CONVENZIONI sul sito www.teatrolitta.it ABBONAMENTI Lunatica: 54 € (9 € a ingresso) Carta non nominale, libera, a scalare, valida per tutti gli spettacoli in cartellone, in tutti gli spazi: Sala Teatro Litta e Sala La Cavallerizza (escluse recite straordinarie e festival) BIGLIETTERIA C.so Magenta 24, Milano da lunedì/sabato dalle 18:00/20:00 tel 02.86.45.45.45 INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI TELEFONICHE da lunedì a sabato dalle 14.30 alle 19.30 PRENOTAZIONE MAIL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. PREVENDITA ONLINE biglietti e abbonamenti sono acquistabili sul sito e nei punti vendita Vivaticket

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy