Log in

Festival Della Scienza: Genova 25 ottobre - 4 novembre 2012

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

festival_20122012. Immaginazione.
Immaginazione come antidoto alla banalità, coraggio di intraprendere nuove sfide. Differenza, personalità, libertà. Il Festival della Scienza di Genova -dal 25 ottobre al 4 novembre 2012 - festeggia il suo decennalededicandolo all’ Immaginazione . Per tracciare un bilancio, sui primi dieci anni di un’idea visionaria: quella di rendere la scienza accessibile a tutti, di lasciarle invadere la città intera e di trasformarla in un grande gioco. Il Festival continua a guardare avanti; guarda al futuro, facendo proprie le parole di Albert Einstein: “L’immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, mentre l’immaginazione abbraccia il mondo, stimolando il progresso e facendo nascere l’evoluzione”. E infatti l’evoluzione continua e abbraccia l’Europa, che quest’anno viene celebrata per una edizione davvero internazionale. Tra laboratori sempre più interattivi, mostre scientifiche e artistiche, conferenze, incontri, exhibit, eventi speciali.

Il Festival è ideato e organizzato dall’Associazione Festival della Scienza in partnership con Regione Liguria, CNR-Consiglio Nazionale delle Ricerche, Comune di Genova, Provincia di Genova, Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca e Compagnia di San Paolo e in collaborazione con Telecom Italia, che ha realizzato la piattaforma multicanale festivalscienzalive.it per consentire anche al pubblico del web di partecipare interattivamente ai contenuti della manifestazione.

Per i suoi dieci anni, il Festival traccia un bilancio della sua avventura con il ritorno di ospiti importanti delle passate edizioni: Edoardo Boncinelli, Luca Cavalli Sforza – al grande genetista, per il suo novantesimo compleanno, è dedicata anche la mostra Viaggi di Luca Cavalli Sforza, una sorta di diario di appunti, immagini, intuizioni -, Giulio Giorello, Brian Greene, Umberto Guidoni, Piergiorgio Odifreddi, Lisa Randall, Martin Rees, Ian Tattersall, Catherine Vidal. Per festeggiare la decima edizione del Festival torna, in una veste completamente rinnovata, una delle mostre scientifiche più belle mai presentate, premiata come best exhibition al Shanghai Science Festival: Semplice e complesso .

Presente e passato si intrecciano, per immaginare sempre nuovi orizzonti. E allora, accanto agli otto giovani ricercatori italiani vincitori degli ERC starting grants, si alterneranno incontri con studiosi capaci di anticipare i tempi: Renzo Piano, Fritjof Capra, noto per il Tao della Fisica, Ada Yonath, Nobel per la Chimica 2009, il fisico austriaco Anton Zeilinger. Scienziati del presente racconteranno scienziati del passato: da Alan Turing spiegato da George Dyson, storico della scienza e della tecnologia di Princeton, a Darwin raccontato da James Moore che ne ha redatto la più completa biografia, fino a Galileo con l’astrofisico francese Jean-Pierre Luminet e a Konrad Lorenz con l’etologo Danilo Mainardi.

Mostre, laboratori, conferenze ed eventi speciali torneranno a coinvolgere la città in modo capillare: oltre 500 ragazzi e ragazze, selezionati tra più di 1000 candidati, arriveranno al Festival come animatori dopo aver affrontato un corso di formazione teorico e pratico e saranno insieme al pubblico i veri protagonisti dell’evento, capaci di renderlo un’esperienza straordinaria. Così come la passione e la curiosità che animano coloro che fanno parte dell’Associazione Amici del Festival della Scienza..

Link: http://www.festivalscienza.it/site/home.html

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy