Log in

Simona Meg Di Muro ...Rivelarsi... lo sguardo, il riflesso dell'anima

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

02Simona Di Muro, Pittrice a Artista Terapista. Nasce a Sesto San Giovanni(Mi) il 7 ottobre 1986, si diploma all’Istituto Statale d’Arte di Monza in Grafica Pubblicitaria e Fotografia.

Nel 2010 si laurea in Pittura e nel 2013 in Arte Terapeutica presso l'Accademia di Belle Arti di Brera Milano.

Nei suoi dipinti astratti dipinge i colori dell’infinito e dell’animo umano, forti, vivaci ed esplosivi. I suoi dipinti si trasfigurano in forme astratte per far sorgere le vibrazioni, la dinamica e la musicalità dei colori della vita.

I soggetti delle sue tele sono senza tregua di trasformazione e di sensazioni. Idea e conduce laboratori Artistici e Arte Terapeutici, operando in vari luoghi della cura, come strutture residenziali, scuole, asili, associazioni, privati etc.
Concepisce l'arte come canale espressivo e maieutico, utile alla conoscenza di sè. Progetta laboratori che mirano a stimolare la dimensione corporea (trascurata nella nostra società) e la dimensione del piacere attraverso la sensibilità sensoriale, sviluppare la creatività insita in ogni persona. Utilizza diversi linguaggi artistici come la pittura, la danza e la performance.
Balla il Tango Argentino, sua fortissima passione nata nel 2009 e continua a sperimentare e cercare diversi linguaggi artistici e tecniche espressive.
Amplia i suoi interessi nella dimensione terapeutica della danza, come la tango terapia e la biodanza, continuando a formarsi in questa direzione.

Nel suo lavoro " Rivelarsi... lo sguardo, il riflesso dell'anima"  del 2010 affronta il tema dell'autorappresentazione e l'indagine di se stessa, esplorando i tanti volti dell'identità.
Un punto focale del suo lavoro rimane l'incontro dello sguardo tra artista, soggetto rappresentato e spettatore, crede che nello sguardo si celi e ri-veli l'anima delle persone coinvolte nell'incontro.
Il gioco di riflessi che il materiale offre serve a sottolineare il labile confine tra arte figurativa e spettatore, tra finzione e realtà, tra il guardare ed essere guardato, l'uno entra nell'altro mondo confondendosi. Lo spettatore si trova immerso fisicamente all'interno dello spazio pittorico, lasciandosi trasportare dall'incontro con la pittura, quasi egli stesso ne diventasse parte integrante


{davatar|id=140}
Simona Di Muro

Siti di riferimento:

Sito Galleria dipinti
Sito Arte Terapeutica



Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy