La matita è la protagonista principale del volume di Paola Lomuscio dal titolo “IO E LA MIA MATITA”, nello specifico quella a marchio Staedtler con le sue famosissime righe gialle e nere. Questo articolo di cartoleria prende vita nelle illustrazioni dell’artista diventando ogni volta un qualcosa di nuovo: il manico di una chitarra, il gambo di un fiore o addirittura una sigaretta stretta tra le labbra di Kurt Cobain. Un progetto originale e divertente.

C’è chi vuole diventare grande e chi disegna.
Io amo disegnare.
Disegnare significa anche non diventare mai grandi.
Perché con la matita in mano, si è sempre un po’ bimbi.
Una bambina/adulta come me che vi scrive,ma soprattutto sogna.
Quella bambina non è mai cresciuta,solo in età.
Ho 34 anni, pugliese precisamente andriese e amo tantissimo disegnare.
Non solo con la mia matita realizzo ritratti a matita, ma amo giocherellare insieme a lei.

Paola Lomuscio

Conosciamo meglio PAOLA LOMUSCIO

PAOLA LOMUSCIO è nata a Bari e attualmente vive ad Andria. Ha frequentato l’Istituto d’arte ma, solo grazie all’impegno e allo studio da autodidatta, è riuscita a raggiungere diversi successi anche internazionali, a partire dal suo ritratto di Totò apparso come copertina su “Zero Assoluto”, un giornale dedicato alla vita notturna pugliese.

Il suo ritratto di David Bowie è stato esposto per due edizioni (2015/2016 e 2016/2017) nella mostra/omaggio “Bowie BlackStardust” presso la galleria SpazioCima di Roma.

Mentre una stampa fotografica del suo ritratto di Bruce Springsteen fa parte della collezione permanente “The friends of Bruce Springsteen Special Collection” presso la Monmouth University del New Jersey; una collezione unica al mondo, dedicata al cantautore (collezione ufficializzata dal cantautore stesso lo scorso gennaio). La stessa immagine si trova anche nell’antologia (e sul retro copertina) dedicata al cantante dal titolo “Noi e Bruce” ideata e realizzata da Paolo Pagnini.

Il ritratto di Frank Sinatra, infine, è stato selezionato per una mostra collettiva/omaggio presso l’Ateneo Jaqués in Spagna.

La sua matita, protagonista di questo volume, l’accompagna fin dall’infanzia e lei la definisce la sua migliore amica.

 

Recensioni e apprezzamenti

Il libro è ufficializzato dal marchio STAEDTLER e consigliato nella rubrica: “Billy,il vizio di leggere” del Tg1 di Bruno Luverà (puntata del 14 Gennaio).
E’ stato recensito da : GQ Italia, la Gazzetta del Mezzogiorno, il Corriere del Mezzogiorno, la Repubblica di Bari e Huffingtonpost Italia e segnalato nella rivista GLAMOUR Italia del mese di Aprile.

Illustrazioni pubblicate online e apprezzate da Focus magazine.
Mercedes, paperino, sex and the city,
la pasta italiana : le farfalle, gli spaghetti e I fusilli, pinkfloyd.
Ritratti a matita di Rihanna e Angelina Jolie.