Azul onlus ce l’ha fatta. La nursery in Zambia è stata ultimata e inaugurata. E le lezioni sono finalmente iniziate. È il primo successo dell’associazione, che dalla sua recente fondazione lavorava per il completamento e l’avviamento della piccola scuola del Chibote Rehabilitation Center, centro di accoglienza per le famiglie dei malati di lebbra che abitano il piccolo e poverissimo villaggio di Ibenga, nel nord dello Zambia.

Tra i riflessi azzurri delle pareti fresche di tinta, cinque operatori della Onlus hanno visto le classi riempirsi di settanta piccoli sorrisi. Rimasta spoglia dopo la realizzazione, la piccola scuola è stata ora ripulita, ristrutturata e arredata con i banchi, le sedie e le lavagne acquistati da un artigiano della vicina città di Ndola.

Il giorno dell’inaugurazione le classi sono state riempite con il materiale didattico e con i giocattoli generosamente donati all’associazione da aziende come Mattel e Morocolor. I soci di Azul hanno coordinato e supervisionato queste operazioni, allestendo le due classi, che ospiteranno ciascuna trentacinque bambini di età compresa fra i 3 e i 5 anni.

Azul ha approfittato della presenza dei suoi cinque operatori per organizzare una festicciola di inaugurazione, alla quale le donne del villaggio hanno risposto con danze e canti tradizionali e con una divertente rappresentazione teatrale in onore degli ‘azuliani’.

Il lavoro dell’associazione a Ibenga è però solo all’inizio. Azul si è impegnata a provvedere, oltre che alla merenda  quotidiana dei piccoli studenti, agli stipendi delle due insegnanti e alle spese di manutenzione della struttura. Il lavoro continua!

 

Le foto della missione sono visualizzabili nella Galleria fotografica