A novant’anni dal naufragio del piroscafo Principessa Mafalda, la Civica Scuola di Cinema si è proposta di celebrare l’anniversario del disastro navale più grave del nostro paese.

Una ricorrenza di cui pochi sono a conoscenza perché ai tempi, a causa del regime fascistavigente in Italia, il numero reale delle vittime fu taciuto e la tragedia minimizzata. Un destino, quello del transatlantico, che si sarebbe potuto evitare. Infatti, le sue condizioni erano ormai critiche e si sospettava che non avrebbe potuto reggere un’altra traversata.

La storia della nave viene narrata attraverso la testimonianza del capitano Simone Gulì, del pasticcere Ruggero Bauli e soprattutto di contadini, artigiani, persone costrette a lasciare un’Italia in crisi per costruirsi un futuro migliore in Sud America. Attraverso uno spazio espositivo immersivo e differenti modalità di proiezione esonorizzazione dello spazio, l’installazione si fa specchio per raccontare anche l’emergenza migranti che colpisce il mondo di oggi.

Parte storica: Il Principessa Mafalda è stato un piroscafo del Lloyd italiano varato nel 1908, noto peressere stato il più grande transatlantico mai costruito in Italia. Per vent’anni ha effettuato le tratte Genova-Buenos Aires e Genova-New York, trasportandoturisti, personaggi illustri e soprattutto migliaia di migranti in partenza per la terra promessa. Nave di grande lusso, era stata decorata internamente dallo studio Ducrot e dotata di corrente elettrica e telegrafo, installato nel viaggio inaugurale da Guglielmo Marconi.

Il 27 ottobre del 1927, dopo alcuni giorni di viaggio tormentati da problemi tecnici, il transatlantico è naufragato al largo della costa del Brasile, provocando almeno 314 morti. Ai tempi, il regime fascista vigente in Italia impose ai giornali italiani di minimizzare l’accaduto, poiché avrebbe distolto l’attenzione della popolazione dall’anniversario della marcia su Roma. Così, centinaia di famiglie non hanno più avuto notizie dei loro cari, scoprendo solo tempo dopo se fossero morti o sopravvissuti al naufragio.

 

Dal 29 giugno alle 15:00 al 2 luglio alle 21:00

Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti

Viale Fulvio Testi 121, 20162 Milano

INGRESSO GRATUITO

Evento FB: https://www.facebook.com/events/1250677341697584