Il 15-16-17 maggio si terrà nei pub di 18 città italiane l’evento di divulgazione scientifica “Pint of Science” una pinta di scienza. La manifestazione, nata nel Regno Unito ed importata in Italia grazie a un gruppo di scienziati e appassionati, si propone di avvicinare il grande pubblico alle ultime ricerche scientifiche.
A Milano, le “pinte di scienza” si berranno dalle 19:00 presso Ostello Bello Grande, via Lepetit 33, che ospiterà Our Body (biologia umana). Si parlerà delle nuove frontiere di cura per il diabete, con Manuela Battaglia, vice direttrice dell’Istituto di Ricerca sul Diabete dell’Ospedale San Raffaele di Milano, di tumori e nuove terapie con Marco Foiani, direttore scientifico di IFOM, Istituto FIRC di Oncologia molecolare, di malattie neurodegenerative con Roberto Furlan, esperto internazionale di sclerosi multipla, vice direttore dell’Istituto di Neurologia Sperimentale dell’Ospedale San Raffaele di Milano.
Atoms to Galaxies (chimica, fisica e astronomia) invaderà dalle 19:30 l’ Osteria Social Club, viale Toscana 31, con Giulia Bernardi, dottoranda del Politecnico di Milano, che parlerà della teoria dei giochi, la materia oscura coinvolgerà il pubblico grazie alla presenza di Paola Battaglia, ricercatrice Università di Trieste e INAF, e i raggi cosmici saranno i protagonisti tra una pinta e l’altra attraverso le ricerche condotte da Lorenzo Caccianiga, ricercatore dell’Università degli studi di Milano e Laura Collica, ricercatrice INFN- Istituto Nazione Fisica Nucleare.
La Santeria Paldini 8, via privata Ettore Paladini 8, dalle 19:30 sperimenterà Tech Me Out (tecnologia e computer). Dario Polli, docente Politecnico di Milano e ricercatore IIT-Istituto Italiano di Tecnologia, partirà dalla luce per spiegare le nuove frontiere della tecnologia, Guglielmo Lanzani, docente Politecnico di Milano e ricercatore IIT-Istituto Italiano di Tecnologia, racconterà il legame tra carbonio e tecnologia, ed infine la fotonica sarà la protagonista della chiacchierata con Cristian Manzoni, ricercatore Istituto Fisica Nucleare CNR.
Pint of Science è un evento gratuito ad ingresso libero e senza scopo di lucro in cui tutti lavorano su base volontaria.

Pint of Science è organizzato dall’Associazione Culturale No-Profit “Pint of Science Italia” ed è realizzato grazie al supporto di INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica), IIT (Istituto Italiano di Tecnologia), AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), Istituto Pasteur Italia (Fondazione Cenci Bolognetti) e Lantech Solutions a livello nazionale, mentre gli eventi a Milano sono sponsorizzati da Ospedale San Raffaele.

“Pint of Science risponde alla curiosità delle persone che vogliono conoscere le ultime frontiere della ricerca e dà modo ai ricercatori che la scienza la fanno tutti i giorni di raccontarla. Al bar con una birra in mano, in modo divertente, si condividono le scoperte che miglioreranno il nostro futuro”

Questo, nel dettaglio, il programma di Pint of Science 2017 a Milano:

• From Atoms to Galaxies @ Santeria Social Club, Viale Toscana 31, Milano
15/05 ­ dalle ore 19,30 Giulia Bernardi (Politecnico di Milano)
La teoria dei giochi in azione: matrimoni felici e studenti soddisfatti
16/05 ­ dalle ore 19,30 Paola Battaglia (Università degli Studi di Trieste-INAF-IASF-MI)
La materia un po’ (meno) oscura
17/05 ­ dalle ore 19,30 Laura Collica (INFN Milano) e Lorenzo Caccianiga (Università Statale di Milano)
I raggi cosmici: le extragalattiche particelle ultra-energetiche che ci bombardano dallo spazio

• Tech me Out @ Santeria Paladini 8, Via Privata Ettore Paladini 8, Milano
15/05 ­ dalle ore 19,30 Dario Polli (Politecnico di Milano e IIT-Istituto Italiano di Tecnologia)
Luce, Colore, Visione: dalla fisica alla tecnologia
16/05 ­ dalle ore 19,30 Guglielmo Lanzani (Politecnico di Milano e IIT-Istituto Italiano di Tecnologia)
Dalla vita alla vita: il carbonio nella tecnologia
17/05 ­ dalle ore 19,30 Cristian Manzoni (IFN-CNR)
La fotonica: la tecnologia della luce nella vita quotidiana

• Our Body @ Ostello Bello Grande, Via Roberto Lepetit 33, Milano
15/05 ­ dalle ore 19,00 Manuela Battaglia (Istituto di Ricerca sul Diabete Ospedale San Raffaele)
L’effetto lampione: cosa non sappiamo sul diabete
16/05 ­ dalle ore 19,00 Marco Foiani (Istituto FIRC di Oncologia Molecolare)
Il nostro DNA si può riparare?
17/05 ­ dalle ore 19,00 Roberto Furlan (Istituto di Neurologia Sperimentale Ospedale San Raffaele – AISM)
Il cervello è un social network

Pint of Science – La Storia
Nel 2012 Michael Motskin e Praveen Paul erano due ricercatori all’Imperial College di Londra. Diedero vita ad un evento chiamato “Meet the researchers” (Incontra i ricercatori) nel quale alcuni malati di Parkinson, Alzheimer, malattia del motoneurone e sclerosi multipla potevano andare nei loro laboratori a vedere quale tipo di ricerca facessero. L’evento fu molto motivante sia per i visitatori che per i ricercatori.
Pensarono che se le persone vogliono entrare nei laboratori e incontrare i ricercatori, perché non portare i ricercatori fuori ad incontrare le persone? E così nacque Pint of Science. Nel Maggio 2013 si tenne la prima edizione di Pint of Science che ha portato al grande pubblico alcuni dei più rinomati ricercatori a raccontare il loro lavoro innovative agli amanti della scienza e della birra. È stato un successo strepitoso.

Quest’anno il festival si svolgerà in contemporanea in 18 città italiane (Avellino, Bari, Bologna, Catania, Genova, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Pavia, Pisa, Lucca, Roma, Siena, Torino, Trento, Rovereto, Trieste) e 11 paesi al mondo (UK, Francia, Germania, Giappone, Tailandia, Austria, Spagna, Australia, Canada, Sud Africa e Brasile) rendendola di fatto la più grande manifestazione mondiale del suo genere.

Contatti:

http://www.pintofscience.it