Una delle associazioni di maggior spessore a livello mondiale sarà presente il 14 dicembre a STORIES. Questa volta, come tema centrale della serata, Save The Children ha voluto proporre il delicato argomento dell’emergenza idrica nelle zone di maggiori difficoltà umanitarie.

L’acqua è uno dei nodi problematici che accompagna il futuro della specie umana e, già dai nostri giorni, che colpisce ampie zone del globo. Saremo, ancora una volta, pronti a testimoniare in maniera seria ma non seriosa la causa portata da questa nevralgica Onlus di fama mondiale.

Tutto questo sarà possibile anche grazie agli artisti:

– Le “Foche Parlanti” per il nostro consueto spettacolo teatrale;
– Il monologo di Amanda Sanni;
– Le esclusive sculture di Tommaso Fraschini;
– La divina voce di Irina Glushenko unita a quella suadente di Vlada Bobak;
– La performance musicale live dei BIttersweet Society;
– Le musiche del nostro amato dj Alessandro Coloberti.

Link evento: https://www.facebook.com/events/574274359435392/

Saint Club – Corso di Porta Ticinese 32, 20123 Milano – dalle 19.30 alle 24.00

STORIES:

Stories è un evento a cadenza mensile che tratta argomenti socio-culturali. Ogni serata ospita una Onlus che, per l’occasione, si dedica alla narrazione di tematiche importanti. L’intento di informare e stimolare il pubblico su svariate questioni sociali si mescola alle innumerevoli opere d’arte. Esposizioni, performance teatrali, musica e molto altro saranno nuove chiavi per una lettura artistica ed originale; l’arte torna mezzo di educazione e sensibilizzazione.

Looking For Art:

Looking For Art, nata all’inizio del 2016, è una organizzazione che crea eventi artistico-culturali a Milano.
L’arte del nostro tempo spesso si dimostra volutamente elitaria, chiusa in sè stessa, a volte inaccessibile. Ma lei per sua natura non ha confini, non ha steccati. Tornare a dialogare con vita non era solo una urgenza, ma una opportunità: si doveva costruire un ponte tra società e arte; una via concreta per educarsi e migliorarsi.

Definita la mission, Looking for Art si delinea come un percorso: creare eventi accessibili e gradevoli, vitali e sognanti. Quando non serve rinunciare alla vita, interpretare e comprendere la realtà in cui viviamo diventa spontaneo. Insomma, nessun intellettualismo fine a sè stesso. Prepariamo un buon cocktail, una mente aperta, invitiamo gli amici e oliamo le nostre passioni.
Si parte per un grande viaggio.