Log in

Parte il progetto di arte pubblica Vetrinetta al Mufoco

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

mifuoco vetrinettaIl Museo di Fotografia Contemporanea, in continuità con la sua attività decennale di ricerca e sperimentazione di innovative forme di dialogo con il territorio, presenta un nuovo progetto di arte pubblica dedicato alle vetrinette, elementi d'arredo che raccolgono, custodiscono e mettono in mostra gli affetti e le storie personali.

Il progetto, realizzato grazie al contributo di Fondazione Cariplo, vede la collaborazione dell'Associazione Marse e il sostegno degli Enti Fondatori del Mufoco: Città Metropolitana di Milano e Comune di Cinisello Balsamo.

"Vetrinetta" è aperto alla partecipazione del pubblico e culminerà in una mostra al Mufoco dal 14 marzo al 6 settembre 2015 (inaugurazione: sabato 14 marzo ore 17) e una pubblicazione che racconterà la storia di una comunità attraverso gli oggetti che custodisce.

Vetrinetta è un progetto di arte pubblica ideato dall’artista Paolo Riolzi su incarico del Museo di Fotografia Contemporanea e finanziato dalla Fondazione Cariplo nell’ambito del bando “Protagonismo culturale dei cittadini”.

Il progetto si basa su uno specifico elemento di arredo - la vetrinetta, appunto - che raccoglie, custodisce e mostra all’interno delle abitazioni gli affetti personali o familiari dei proprietari e traccia in tal modo un’affascinante biografia dei ricordi e dei desideri. Considerate nel loro insieme, le vetrinette costituiscono un vero e proprio paesaggio sociale formato da infiniti micro-racconti del quotidiano, e arrivano così a comporre una fotografia-mondo dell’identità collettiva.

Il progetto "Vetrinetta", intraprende con ironia, curiosità e affetto, un lungo viaggio nel tessuto sociale della città di Cinisello Balsamo, operando all’interno della dialettica tra pubblico e privato, tra storia personale e identità collettiva, per riattivare attraverso dispositivi differenti un processo di dialogo tra le persone e tra le generazioni.

Il progetto opera attraverso il coinvolgimento di un gruppo di giovani del territorio e si articola in una serie di step:

- il censimento delle vetrinette esistenti sul territorio, che andranno a costituire un vero e proprio archivio collettivo che sarà consultabile all'interno della mostra e on line;

- una serie di interviste condotte da giovani ricercatori guidati dal sociologo Paolo Volontè, che approfondiscono le biografie personali dei partecipanti a partire dagli oggetti contenuti nelle vetrinette, attraverso il racconto di storie, ricordi ed emozioni;

- una mostra al Museo di Fotografia Contemporanea che si terrà dal 14 marzo al 6 settembre 2015, nella quale saranno presentate le riproduzioni fotografiche in scala 1:1 di alcune vetrinette e sarà consultabile l'archivio di tutte le vetrinette censite e le interviste realizzate. L'archivio sarà implementato durante la mostra attraverso la partecipazione diretta dei cittadini;

- una grande vetrinetta pubblica allestita all'esterno del Museo, nella quale ognuno potrà portare un oggetto e contribuire al racconto collettivo della città;

- una serie di caffè nelle case dei partecipanti al progetto che rappresentano un momento di scambio informale tra cittadini e visitatori del museo;

- una pubblicazione che sarà presentata a giugno 2015 e che si configurerà come una storia della città attraverso le vetrinette custodite nelle case e i racconti dei loro abitanti.

Fin da ora è possibile partecipare al progetto segnalando la propria vetrinetta e la disponibilità a collaborare per costruire il grande archivio delle vetrinette a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Museo di Fotografia Contemporanea
via Frova 10, Cinisello Balsamo
T 026605661

www.mufoco.org  Progetto Vetrinetta: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2015 MuFoCo | ufficio stampa, All rights reserved.
Comunicato stampa a cura del Museo di Fotografia Contemporanea

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy