Log in

La Vipera e il Diavolo

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

divolo_viperaAutore: Luigi Barnaba Frigoli

Presentazione: «…convinci il mondo che non stai spodestando un parente rivale, bensì liberando la cristianità da una piaga. Da usurpatore diventerai messia…»

Secondo la tradizione, Gian Galeazzo Visconti decise di fondare il Duomo di Milano dopo aver sognato il Diavolo.

La leggenda, però, non chiarisce quale demonio gli si sia presentato in sogno per tormentarlo al punto da spingerlo a esorcizzarlo attraverso l’edificazione della più famosa e maestosa cattedrale del mondo. È andato da sé, dunque, che a turbare i sonni del futuro duca di Lombardia sia stato Belzebù. Ma se, invece, non fosse stato Satana, re degli inferi,

a terrorizzare il sovrano? Se fosse stato, ad esempio, il suo più acerrimo nemico? Ovvero, Bernabò Visconti. Il fratello di suo padre Galeazzo II, che, esattamente un anno prima dell’inizio della costruzione del Duomo (il 6 maggio 1385), lo stesso Gian Galeazzo aveva fatto arrestare, con un tranello in piena regola, e rinchiudere nel castello di Trezzo sull’Adda, per poi, si dice, avvelenarlo.

Del resto, le cronache dell’epoca descrivono Bernabò, che governò su Milano dalla metà del XIV secolo, come un despota, un ammazzapreti, un feroce e vendicativo tiranno assetato di potere. Un Diavolo, appunto! Sempre secondo la leggenda, fu proprio lui a eliminare

il fratello, padre di Gian Galeazzo, dando il via a una vera e propria sfida senza esclusione di colpi per lo scettro lombardo. E in poco più di 60 anni di vita ne combinò di cotte e di crude. La fine della guerra fratricida è nota: fu Gian Galeazzo a trionfare,

lo dice la storiografia. Ma in che modo? E a che prezzo?

La Vipera e il Diavolo è un romanzo storico che racconta proprio lo scontro finale tra zio e nipote. Si svolge a Milano e in Lombardia, tra il 1378 (anno della morte di Galeazzo II) e il 1386 (fondazione del Duomo) e abbraccia più piani.

Innanzitutto, quello prettamente storico, che ripercorre vicende realmente accadute, popolate di personaggi realmente esistiti e ambientate in luoghi reali. Vicende che di per sé, anche senza aggiungervi nulla di fantasioso, sono storicamente costellate di tutti gli ingredienti che rendono avvincente un racconto: tradimenti, gelosie, invidie, intrighi, brama di potere, amore, sesso, guerra, sangue, malattie, omicidi, duelli, saccheggi e delitti vari. 

Solo per questo varrebbe la pena di raccontarle. Per insaporire un poco il brodo, però,

il romanzo è “condito” anche di alcuni temi cari al Medioevo: dalla magia alla stregoneria, passando per superstizione ed eresia, con le forze naturali e sovrannaturali chiamate spesso e volentieri a fare da motore al canovaccio e a renderlo, appunto, più “saporito” e misterioso.

Infine, inserita all’interno della storia, una serie di aneddoti ispirati a novelle originali

del Tre-Cinquecento: storie che hanno per protagonista lo stesso Bernabò Visconti, personaggio dannato dalla memoria storica per volere dell’usurpatore Gian Galeazzo,

ma che rimase a lungo, per la sua crudeltà, ma anche e soprattutto per la sua eccentricità, nei ricordi del popolo, che ne fece il protagonista di decine di racconti sepolti per secoli tra

la polvere delle biblioteche. E ora, finalmente, “rispolverati”.

A metà tra storia e leggenda, La Vipera e il Diavolo (la Vipera è Gian Galeazzo,

il Diavolo – inutile precisarlo! – Bernabò) ha un unico obiettivo: raccontare l’epopea familiare dei Visconti alla fine del Trecento e la battaglia all’ultimo sangue tra i due illustri contendenti, l’astuto Gian Galeazzo e lo spietato zio, per la conquista del potere. Una storia che, a differenza di quella dei Borgia, dei Savoia, dei Medici e di altre grandi casate italiane, ha avuto sinora poca, se non pochissima, dignità letteraria. Ma che andrebbe invece riscoperta, perché più avvincente – e “diabolica” – che mai.


Luigi Barnaba Frigoli, giornalista, è nato a Milano nel 1978. Laureato in Lettere Moderne, con tesi in Storia economica e sociale del Medioevo, è autore di un saggio sulla figura di Bernabò Visconti nelle novelle e nelle leggende tra Trecento e Cinque­cento (Archivio Storico Lombardo, 2007).

La Vipera e il Diavolo è il suo primo romanzo.

Tutti i libri

Rossi, gialli & altri colori che non posso direSogni tra i fioriPresentazione del libro Fino all'altra fermata.Chi ama saCol senno di poiCosa Vuole EvaItalia loves Sicurezza 2015Don Riccardo Nassi e il caso OrlandiPresentazione di La pianta di pomodoroAttraverso gli occhi di EmmaAstrobau & Astromiao: incontro con l'autrice Federica Farini al Maxi ZooL'odiato amoreLa Danza CosmicaLa notte del magistrato La casa Turchese#BCM16: Milano 1395: la spregiudicata ascesa di Gian Galeazzo ViscontiViaggio nei sogni metropolitaniLa leggenda dell'ultimo tenguIl Mufoco a Bookcity Milano 2015 Anche l'amore qualche volta sbaglia stradaLa maledizione degli innocentiIo e me alla ricerca del trenoSul sentiero dei ricordi#BCM16: Come interpretare da parte della scienza l'entusiastica ossessiva caccia alla “Materia Oscura”?Il mondo di sottoZina di Giuliana Spanò, finalista al premio Herman Geiger di CecinAutoriMAI DIRE MAITango e noir. Milonga speciale con l'autore e presentazione del suo libro Oltre lo specchio, Immagini e cultura del femminile#BCM16 - Andar per Navigli: alla riscoperta del Naviglio GrandeSkan-zo-na-ta La canzone umoristica e satirica italiana da Petrolini a CaparezzaHo voglia di colorare tuttiLitio:pensieri disciolti nell'acidoL'ultima protettriceLa panchina di OsakaVoci di AnimeStazione d’arrivoI Guerrieri d'ArgentoDelitto alla Banca Nazionale del CreditoIn viaggio verso la libertàTra Dublino e Piazza Maggiore: in uscita il romanzo d'esordio di un giovane catanese#BCM16: Il 'Corriere' e Milano, la notizia è servitaONDIVAGO INTERVISTA FEDERICA FARINI: QUANDO LE STELLE RACCONTANO IL MONDO DEGLI ANIMALIEgittologia facileLa mia astronomiaQualche lontano amoreIl naufragoMARE TI AMONon chiedermi di stare senza vedertiLibro I semi dell'odioMarco e TeclaDel tempo che passa, di pane, d'infanzia e di altroAnamourIndaci e MarzapaneUn libro, un pensiero che resta nel tempo. Alla ricerca della felicità in tempo di crisiAlla ricerca di una fineAstroBau & AstroMiao – Astrologia applicata all’universo animaleConfessioni di un autistico sentimentaleIl libro IN VIAGGIO CON GLI ASTRILa vendetta dei piratiStorie come me le ha raccontate mia nonna GinaUrla ancestraliDi famigghiaMare mosso#BCM16: Storia e storie di Milano, città multietnicaPresentazione libro: Scusate per il disturboL'arme e gli amori io cantoIl dilettevole gioco dell'ocaIn Sicilia, un'estateMEMORIA: un cassetto di ricordi sempre piu’ difficile da aprireFragili incontri#BCM16: Storia dei grattacieli nel capoluogo lombardoMILANO MERAVIGLIOSA#BCM16 - Alda Merini: il calore dell’animaDue inchieste del Commissario FrizzeraSotto un cielo di cartaL’intreccio: neuroscienze, clinica e teoria dei sistemi dinamici complessiCome l'acqua che scava la roccia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy