Caterina, affascinante venticinquenne, è ricca e colta. Dotata di straordinaria bellezza fisica, si distingue per intelligenza brillante e capacità sportive.

Ma abbozza macabri disegni che stridono con la sua spudorata bellezza esteriore. Tutti tentano invano di porla su di un “altare”, elevandola a “dea” di bellezza. Ma la giovane rifiuta la liturgia di gesti che reputa sacrileghi. Troverà la Bellezza, quella sacra, pura e legittima, da celebrare sull’altare giusto? 

Il lettore, catturato dalle immagini visionarie, dalla trama ricca di suspense, avanza insieme con la protagonista in questa ricerca.

Psicanalitico, esoterico, spirituale, visionario, filosofico, sottilmente erotico, il libro conduce nel viaggio interiore di questa giovane donna con la compagnia di filosofi e pensatori di varie epoche.

L’AUTORE: Cinzia Platania, nata in Veneto nel ’72, ha vissuto per vent’anni nella sua terra d’origine, la vulcanica Catania e ora abita a Trieste da vent’anni.
Artista, poetessa e cantautrice, è arteterapeuta laureata in Scienze dell’educazione. Madre di tre figli, si dedica alla creatività presso il suo atelier triestino.