Autore: Marco Mantegazza

Presentazione: “…Quest’uomo ha nelle sue mani un intero sistema, una corporazione criminale capace di regolamentare e governare una parte della nostra società, un potere occulto che striscia alle nostre spalle e si permette addirittura di stabilire quale debba essere il confine tra il bene e il male… è una cosa agghiacciante…”  Stefano Lonati, il capitano di una stazione di Provincia dei carabinieri, indaga su un triplice omicidio: il cadavere di un uomo della sua squadra è stato rinvenuto in riva a un fiume, non lontano dai corpi di altre due persone, un imprenditore incensurato e sua moglie. Lonati, determinato a fare luce sul delitto, trova sulla sua strada un inquietante ispettore di polizia, Mario Dronero, che per oscuri motivi personali è determinato a interessarsi della vicenda. Nonostante le migliori intenzioni del carabiniere, il carattere violento e l’ambiguità di Dronero rendono impossibile qualsiasi forma di cooperazione tra i due poliziotti. Le indagini, nel frattempo, svelano uno scenario inaspettato: un sistema criminale segreto, capace di governare tanto la delinquenza di strada quanto i poteri più alti della società, sembra voler impedire che giustizia sia fatta. Dronero e Lonati, anche se su fronti diversi, si ritroveranno entrambi a combattere contro il potere di questo sistema, rischiando, nel caso del capitano, non solo la propria vita, ma anche quella delle persone più care. Un thriller teso e violento, ambientato tra la periferia a Nord di Milano e l’area delimitata dai fiumi Ticino e Olona, animato da poliziotti onesti e corrotti, esponenti della malavita organizzata e delinquenti comuni, individui ai vertici della società e uomini persi tra vizi e fallimenti personali, che si ritrovano tutti coinvolti in un’ultima ed estrema resa dei conti.