Autore: Mauro Bertoli

Presentazione: Un libro che racconta la storia di come nacque questa favola meravigliosa che si potrae da cinquant’anni, correlata da tante foto e documenti inediti, racconti dettagliati delle molteplici esperienze, di progetti, delusioni e successi che seguirono, delle prime esperienze discografiche, dell’alternarsi di vari musicisti che ne fecero parte, fino alla mia rinuncia nel 1967.
“IL volume, unitamente ad un CD registrato da me, contenente alcuni brani opportunamente rivisti e riarrangiati che eseguivo allora con i Pooh e da altri tre miei inediti, è stato realizzato e stampato dal sottoscritto”.

Nella primavera del 1962, a Bologna, Mauro Bertoli, chitarrista e cantante alle prime armi, incontra Valerio Negrini, batterista e cantante. Dall’intesa immediata fra i due nasce il fermo proposito di creare un gruppo musicale di grande spessore che lasci un segno tangibile nella storia della musica italiana; agli inizi un duo, poi un trio, un quartetto fino alla prima storica formazione di cinque elementi, “I Jaguars”, che in breve tempo si impone all’attenzione della Bologna beat.

L’incontro con il patron della casa discografica “Vedette Records”, Armando Sciascia, nel 1965 in un locale di Bologna costituisce la svolta decisiva: costui impressionato dall’impegno e dalla forza scenica del gruppo, lo convoca a Milano per un’audizione, superata a pieni voti nonostante l’inesperienza.
Lunghe sedute in sala di registrazione trasformano in breve tempo i Jaguars in una formazione molto agguerrita. Cambiano marcia e anche nome, nasce l’idea POOH. Nel frattempo iniziano a lavorare nei più famosi locali nazionali ed è proprio a Bologna che avviene lo storico incontro con Roby Fachinetti, nel marzo del 1966. Mauro rimane impressionato dalla vocalità del “bergamasco” , lo invita a farne parte e sarà la svolta decisiva e in breve nascerà anche il binomio “Fachinetti-Negrini”. A breve anche Riccardo Fogli conosciuto al Piper di Milano entra nella formazione arricchendone la vocalità.
Nasce il primo Lp “Per Quelli Come Noi”, pietra miliare dei POOH e data storica – 1966 –

Ormai la strada è tracciata e sembra proprio che Valerio e Mauro siano riusciti nei loro intenti ma accade che proprio Mauro abbia un ripensamento; dopo lunghe e personali riflessioni, manifesta la propria intenzione di lasciare il gruppo …. Non voglio raccontare i veri motivi ma voglio riservare la verità ai Lettori che vorranno assaporare questa storia, questo sogno meraviglioso, inossidabile che continua a stupire ed emozionare almeno tre generazioni di Fans e i tantisismi collezionisti di dischi, foto, articoli e quant’altro riguardi i POOH.

Purtroppo il 3 Gennaio 2013 Valerio ci ha lasciato; una perdita incolmabile. La Sua prorompente creatività, la Sua poesia, l’amore incondizionato per i POOH resteranno la testimonianza più vera e tangibile di questa meravigliosa favola divenuta realtà. A lui ho dedicato questo libro con sincero affetto.

Un ringraziamento particolarissimo a Roby, Dodi, Red, e Stefano che hanno portato avanti nel modo migliore questa fantastica storia: I POOH, la parte migliore della mia vita.

Mauro Bertoli