Da mercoledì 24 maggio, è disponibile “SOS BIMBI”, la nuova e innovativa APP per il primo soccorso infantile promossa e ideata dalla Fondazione Onlus “Parole di Lulù che per lo sviluppo tecnologico del prodotto si è affidata ad A-Tono Onlus.

L’App nasce dalla volontà di fornire uno strumento utile ai genitori, con la doverosa premessa che un’applicazione non può sostituire il medico pediatra. “SOS BIMBI” può essere comunque un valido assistente in caso di bisogno.

SOS BIMBI” è stata presentata questa mattina presso il Ministero della Salute che ha patrocinato l’evento.

L’arcobaleno del logo che caratterizza l’interfaccia è familiare e si presenta con una lista di sezioni di colori diversi che guidano l’utente nella navigazione, in base alle proprie esigenze. La tecnologia a servizio di genitori, insegnanti, di ciascuno di noi. “SOS BIMBI” è uno strumento per fugare alcuni dubbi, ricercare e avere informazioni sulla salute dei bambini. Un spazio virtuale in grado di segnalare i luoghi indispensabili in caso di emergenza, come farmacie aperte e ospedali di zona. Tutto a portata di clic. Con questi e molti altri obiettivi spicca il volo la App “SOS Bimbi”.

Un sogno nel cassetto di Parole di Lulù, la Fondazione Onlus nata nel 2010 per volontà di Shirin Amini e Niccolò Fabi.

L’Applicazione è disponibile gratuitamente su tutti i dispositivi Android e iOS. I contenuti scientifici sono stati redatti dai medici dell’ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma, del “Policlinico Agostino Gemelli” di Roma e dell’ospedale “U.O.” di Pediatria di Modica, provincia di Ragusa. La supervisione degli stessi è stata curata interamente dalla Società italiana di Pediatria (Sip).

Fronteggiare l’emergenza di un trauma o di un colpo di sole nella sezione “Pronto soccorso”; informarsi su come alleviare piccoli dolori, ad esempio in caso di coliche o mal di denti, con “Disturbi comuni”; leggere i consigli sulle etichette dei prodotti per bambini come creme, protezioni solari, salviette umidificate attraverso la “Miniguida”. Queste sono solo alcune delle sezioni dell’App a cui si aggiungono: le “Ricette” della chef Caterina De Biase per preparate piatti gustosi, originali e genuini per i più piccoli; l’area “Allattamento e svezzamento” per le neo mamme e un’autorevole guida ai “Vaccini” redatta dal presidente della Sip, Dottor Alberto Villani.  

Disponibile all’interno dell’applicazione anche una sezione dedicata ai “Video” dimostrativi in tema di manovre di disostruzione e di rianimazione e una sezione, “Trova Facile” attraverso cui sarà possibile, in base ai sintomi del bimbo, ricercare quali possono essere le cause del malessere. “SOS BIMBI”, attraverso la geolocalizzazione, consente inoltre di trovare la farmacia o l’ospedale più vicino.

Ha dichiarato la presidente della Fondazione Parole di Lulù SHIRIN AMINI:

Una App non può certo sostituire un medico, ci tengo a sottolinearlo. SOS BIMBI si presenta come uno strumento per sostenere i genitori in un momento di difficoltà o semplicemente quando si vuole fugare un dubbio o cercare un approfondimento di qualità rispetto alla salute del proprio bambino. Abbiamo inserito la delicata sezione sui vaccini, curata da un autorità in materia – ha aggiunto – per diffondere coscienza e creare la voglia di approfondire il tema, noi per primi.

Essere genitori è una scelta continua ed una grande responsabilità

 

Anche il cantautore  NICCOLÒ FABI parla del progetto:

La App è un progetto insolito rispetto a quelli portati avanti dalla Fondazione Parole di Lulù. Abbiamo sempre portato avanti progetti legati ai territori sia in Africa che in Italia. Sono felice che la nostra Onlus sia riuscita a diversificare i progetti realizzati. Tutto questo è stato reso possibile grazie all’entusiasmo delle persone e il desiderio di fare bene avvalendosi della loro professionalità».

 

 Afferma il Sottosegretario della Salute DAVIDE FARAONE:

Sono molto contento per l’iniziativa che considero soprattutto di affiancamento alle politiche che stiamo promuovendo in merito al delicato tema delle vaccinazioni – Una App che valorizza il ruolo del pediatra e rafforza le azioni di screening e le fondamentali misure di prevenzione

 

Il Dottor ALBERTO VILLANI, presidente della Società Italiana di Pediatria (SIP) dichiara:

Il merito di Shirin Amini e degli altri protagonisti dell’iniziativa è portare l’attenzione alle esigenze vere delle famiglie. Alimentazione, Primo Soccorso e Vaccini. Questi i temi al centro della APP che ho ritenuto fondamentali. Voglio descrivere SOS BIMBI con tre parole: passione, amore, coinvolgimento

 

La presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, MARIELLA ENOC, sulla nuova iniziativa “SOS BIMBI”:

Siamo felici di poter accompagnare questa nuova iniziativa della Fondazione Parole di Lulù Onlus, alla quale siamo legati da un profondo rapporto di affetto, stima, amicizia e gratitudine. Una iniziativa ancora una volta utile e intelligente, perché nasce da genitori generosi e illuminati. Persone che non hanno avuto la pretesa di fare tutto da soli, ma hanno saputo lavorare in sinergia e chiedere aiuto e sostegno a chi possiede le giuste competenze per realizzare un prodotto autorevole e sicuro. La app ‘Sos Bimbi’ nasce da un’esigenza reale, l’esigenza dei genitori di essere informati: non sostituisce certamente il medico pediatra, ma è un valido strumento di supporto in caso di bisogno. ‘Sos Bimbi’ è l’ennesimo esempio di come l’associazionismo possa essere una risorsa concreta e preziosa, un ponte tra le famiglie e le istituzioni. Come Ospedale, infatti, sappiamo bene quanto una corretta e diffusa informazione sanitaria rivolta alle famiglie costituisca la premessa fondamentale per assicurare la salute dei bambini