Milano, la città dell’ingegno; Milano, la città dell’operosità; Milano, la città della creatività…Milano, la città di Leonardo, del quale ne ha ereditato lo spirito…

E nel pensare a questa Milano, il tram che mi viene in mente è il tram 16, che mi ha fatto scoprire tanti volti e tante caratteristiche.
Ma perché tram di Leonardo?

Perchè vi porterà direttamente all’ex-refettorio rinascimentale del convento adiacente al santuario di Santa Maria delle Grazie a Milano, dove si può ammirare il “Cenacolo Vinciano”, opera che non ha bisogno di spiegazioni e presentazioni.

Perché ne incarna lo spirito;la sua voglia di fare e la sua operosità; perché si percepisce la voglia di non fermarsi ma di andare sempre avanti

Parte dallo “Stadio Meazza”, il tempio del calcio, il tempio dei concerti, che ogni estate vede grandi protagonisti della scena nazionale e internazionale.

Attraversa tutta la città, passando per il centro e unendo due periferie, facendo scoprire tanti angoli nascosti, ma soprattutto tante storie e tanti volti.

Personalmente, viaggiando sul tram 16, ho avuto questa percezione: di una città, che sta cercando di recuperare quello spirito, che forse aveva perso; di una città che sta cercando di offrire a tutti una possibilità; di una città non egoista, dove lo spirito della collaborazione tra i diversi soggetti si sta diffondendo sempre più; una città, capace di rielaborarsi.

Allora, non vi suggerirò posti da vedere, ma di salire su questo tram e di fare vostro lo spirito di Leonardo, la sua curiosità e il suo ingeno.

Buon tram 16 a tutti voi!!