Log in

'ADULTO': lo spettacolo Cult di Phoebe Zeitgeist al Teatro della Contraddizione

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

Adulto low

“Adulto”, spettacolo Cult di Phoebe Zeitgeist, ritorna sul palco dove ha debuttato, nella notte in cui 41 anni fa veniva assassinato Pier Paolo Pasolini. Ad aprire la serata un incontro con il fotografo Roberto Villa che presenterà numerosi scatti inediti realizzati in Yemen durante le riprese del film "Il fiore delle mille e una notte" di Pier Paolo Pasolini del 1974. "Pasolini è stato il primo al mondo a fare saggi di linguistica e anche cinema" afferma Villa, "Mentre tutti gli altri facevano solo letteratura e saggistica o decidevano di dedicarsi solo al cinema lui ha fatto l’uno e l’altro, portandoci a suo modo, all’interno del suo lavoro, le conoscenze linguistiche che aveva maturato studiando e elaborando nuove possibili visioni".

Adulto è una ricerca sulla parte maledetta della crescita, quella che non matura, che non si dichiara, che non si esprime e che non si arresta. È il percorso a ritroso di un personaggio sottoposto a trasformazioni che trascendono il genere sessuale, la morale, il ruolo sociale e la direzione ordinaria della vita. La storia di un'"adultità" impossibile quanto pretesa da un contesto che non offre più gli strumenti per crescere. Una contro oratoria costruita attraverso le parole delle opere finali di Pier Paolo Pasolini, Elsa Morante e Dario Bellezza – opere pericolose e azzardate, crolli monumentali che prefigurano la morte e sono assieme capaci di un pensiero visionario e rigenerativo sul divenire – dalle quali emerge la possibilità di un procedere diverso, interno alla vita, contrario all'essere unitari, finiti, coerenti, pienamente adulti.

ADULTO - Ispirato ai testi finali di Pier Paolo Pasolini, Elsa Morante, Dario Bellezza
di Giuseppe Isgrò
con Dario Muratore
voci Ferdinando Bruni, Ida Marinelli
dramaturg Francesca Marianna Consonni
suono Giovanni Isgrò
assistente ai costumi e alla scena Vito Bartucca
tecnico attrezzista Gilles Ielo
immagine Sally Cellophane
grafica Alessandro Tonoli
in collaborazione con Voci Erranti, Racconigi (CN) e TMO Teatro Mediterraneo Occupato, Palermo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy