Log in

IPAZIA. LA NOTA PIÙ ALTA di Tommaso Urselli

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)
ipazia2013

Dal 16 al 20 ottobre 2013 PACTA . Dei Teatri – Teatri Oscar. Sullo sfondo nero rotoli di pergamene sospesi nel tempo, frammenti di sapienza volati fino a noi. Voci, personaggi, episodi, ricostruiscono l’enigmatica vita di Ipazia, la scienziata e filosofa vissuta nel IV sec. d.C. ad Alessandria d’Egitto, e la sua tragica fine imposta da chi voleva zittirla per sempre. Poco ci è dato sapere del suo tragico destino, della sua ossessione nel diffondere ‘conoscenza’, della sua ostinazione nel difendere i baluardi della cultura dell’antichità, della sua fine prematura e drammatica e ancora meno sappiamo delle sue opere, eppure da sempre i frammenti della sua storia hanno ispirato poeti e letterati. Un lavoro d’invenzione che si apre duemila anni dopo la sua tragica morte.

Regia Valentina Colorni

Drammaturgia Tommaso Urselli

Con Maria Eugenia D’Aquino

Musica originale Ai limiti dell’aria di Maurizio Pisati

Spazio scenico Andrea Ricci

Luci Emanuele Cavalcanti

Costumi Mirella Salvischiani e Alessandro Aresu

Assistente alla regia Claudia Galli

Supporto scientifico Tullia Norando e Paola Magnaghi del Politecnico di Milano – Stefano Sandrelli dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera

Produzione PACTA . dei Teatri – Progetto ScienzaInScena 

http://pacta.org/produzioni/in-scena-2013_2014/ipazia-la-nota-piu-alta-frammenti/

 

APPUNTAMENTO SPECIALE

  • 17 ottobre 2013,ore 18.00 c/o Cupola Zagar - INAF-Osservatorio Astronomico di Brera UN TELESCOPIO TUTTO PER Sé - Ingresso gratuito con Ilaria Arosio, astrofisica

Chi sono le eredi di Ipazia? La giovane astrofisica e divulgatrice Ilaria Arosio porta alla luce le vite di alcune donne di scienza che hanno rivoluzionato il cammino dell’astronomia. “Se ha intenzione di scrivere romanzi, una donna deve possedere denaro e una stanza tutta per sé.” V.Woolf. Così pure se vuole occuparsi di scienza. Solo la perseveranza, la genialità e la fortuna potevano, a volte, aprire alle donne le porte della ricerca. I gesti e le parole delle donne che sono riuscite a imporsi nel panorama scientifico ricordano tutte coloro che non hanno avuto e avranno mai le stesse possibilità. Letture a cura di Maria Eugenia D’Aquino.

 

Una novità caratterizza la terza ripresa dello spettacolo dedicato alla filosofa, matematica, astronoma vissuta nel IV secolo ad Alessandria d’Egitto: al termine di ogni spettacolo i protagonisti, insieme a filosofi e ad altri esperti dialogheranno con il pubblico sui risvolti della vicenda.

INCONTRI - Approfondimenti dopo ogni rappresentazione tra cui:

  • 16 ottobre 2013, ore 22.00 c/o Teatro Oscar - VOCI INTORNO A IPAZIA - Ingresso gratuito

con Tommaso Urselli, drammaturgo.

L’autore del testo IPAZIA. LA NOTA PIÙ ALTA ripercorre, con i protagonisti, le tappe e le fonti che l’hanno guidato a ricostruire la ‘sua’ Ipazia, una delle Ipazie possibili e svela alcuni retroscena della vicenda.

  • 18 ottobre 2013,ore 22.00 c/o Teatro Oscar - ALESSANDRIA: L’ALBA DELL’OCCIDENTE - Ingresso gratuito

con Giuseppe Girgenti, filosofo ricercatore dell’Università San Raffaele

Un grande esperto di Platone e del successivo neoplatonismo ci guida agli albori della nostra cultura e ci fa rivivere i fermenti di Alessandria prima e dopo Ipazia, per restituire nozioni che aprono un varco per indagare il terribile presente che sconvolge ora l’Egitto. Letture a cura di Maria Eugenia D’Aquino e Alessandro Pazzi.

  • 20 ottobre 2013,ore 18.00 c/o Teatro Oscar - DONNE DELLA POLIS - Ingresso gratuito

con Ilaria Li Vigni, avvocata e Caterina Della Torre, giornalista

Presentazione del libro Avvocate – Sviluppo e affermazione di una professione di Ilaria Li Vigni, Presidente del Comitato Pari Opportunità dell'Ordine degli Avvocati di Milano.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy