Log in

MACBETH, dal National Theatre al cinema

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)
Macbeth_POSTER_web

 Arriva nelle sale italiane MACBETH, diretto da Kenneth Branagh ed interpretato da Alex Kingston, che andrà in sala per un solo giorno il 19 novembre a Milano.

Nell’ambito del progetto National Theatre Live, Nexo Digital porterà nelle sale italiane i più grandi successi del prestigioso palcoscenico di Londra.

Lo spettacolo verrà riproposto in sale sparse su tutto il territorio nazionale ( link: elenco sale )

La tragedia shakespeariana del Macbeth è stata rappresentata in innumerevoli riadattamenti nel corso dei secoli. Il dramma si snoda su un tema sempre attuale: la brama di potere e le sue insidie.

La trama è nota e mostra l’avverarsi delle predizioni fatte a Macbeth (generale dell’esercito scozzese) e al suo compagno Banquo da parte di tre streghe riguardo l’ascesa al trono di Macbeth e una discendenza reale per Banquo. La profezia scatena in Macbeth un’insaziabile fame di potere e lo incatena ad una logica perversa. Nominato dal re di Scozia signore di Cawdor, il protagonista -con la complicità della spregiudicata Lady Macbeth- mette in atto un cinico piano omicida. Banquo viene ucciso dai sicari di Macbeth e Lady Macbeth organizza l’omicidio di re Ducan. Rassicurato da una nuova predizione delle streghe (Nessuno nato da donna potrà far danno a Macbeth), Macbeth diviene il tiranno di Scozia. Visioni, incubi e spettri aleggiano nelle sale del castello e assalgono la mente di Lady Macbeth che in un disperato tentativo di ripulirsi le mani e la coscienza dal sangue degli omicidi commessi, sparisce di scena, facendo intuire un suicidio. Dietro la seconda predizione delle streghe si nasconde una nuova tragica verità: l’esercito d’Inghilterra, guidato da Malcolm e sostenuto da MacDuff, muove contro il tiranno di Scozia. Prima di infliggere il colpo mortale a Macbeth, MacDoff svela di essere stato strappato prima del tempo dal ventre di sua madre, rendendo chiaro il drammatico presagio.

Di seguito il trailer:

{youtube}DGxPkkZwJWs|350|280{/youtube}

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy