Log in

Alma Rosè con "GENTE COME UNO" e "FABRICAS" dal 6 al 9 novembre

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

Gente 7a PieroVitali

Prosegue la stagione del Teatro Ringhiera, con due spettacoli della Compagnia Alma Rosé “Gente come uno” (6 e 7 novembre) e “Fabricas” ((8 e 9 novembre).

In Gente come uno un testimone in scena, lo stesso attore, argentino di Buenos Aires. Un grido di rabbia nel vedere un Paese ricco e abbondante di risorse ritrovarsi oggi privato di tutto. E chiedersi come si è potuti arrivare fin qui. Scoprirsi persone che fino a questo momento hanno sempre chiuso gli occhi, che hanno perso ogni rapporto con la politica, abituate a vivere dentro un benessere apparente. Ora in Argentina si muore di fame. Impossibile restare ancora chiusi nelle proprie case. La classe media scende per la prima volta in piazza, insieme a tutti gli altri, a battere le pentole. Per la prima volta dopo anni e anni di indifferenza la gente si mescola, cerca il modo di autorganizzarsi, di autogestirsi, sapendo di potersi salvare solo se uniti, presenti, partecipi tutti di una politica nuova che non è più quella dei politici. Tante domande, tante paure, una necessità, quella di non distrarsi mai più, quella di non girarsi mai più dall’altra parte. Vigili, presenti, non solo gli argentini ma tutti noi, per evitare che anche altri luoghi di questo nostro difficile presente possano diventare anche loro a “rischio Argentina”.

 

r FABRICAS

Fabricas, che conclude la trilogia iniziata con “Gente come uno” e continuata con “Mapu Terra”, è la storia di uomini e donne che rifondano un mondo nuovo, attraverso l’esperienza della fabbrica recuperata. Le imprese recuperate, attualmente circa 200 in Argentina, sono imprese occupate e fatte funzionare dai lavoratori, dopo l’abbandono dei loro proprietari, per potere sopravvivere. Per rimetterle in attività, i lavoratori hanno rischiato personalmente, hanno imparato a fare funzionare i macchinari, a rimettere in moto la produzione, ma anche a creare nuovi presupposti di convivenza civile.
Ripercorrendo le storie di quattro fabbriche recuperate argentine (Tipografia Chilavert, Grafica Patricios, Cooperativa La Juanita, Grissinopolis), si vuole dare voce a chi oggi sta sperimentando non solo una riorganizzazione diversa del lavoro, ma anche della propria vita e del rapporto con una comunità. Uno spettacolo dedicato a chi oggi cerca in tutti i modi di difendere la propria dignità.

Compagnia teatrale “urbana che lavora sulla città con uno sguardo aperto anche all’esterno e a molte delle tematiche che riguardano il vivere quotidiano, la Compagnia Alma Rosè basa la propria pratica teatrale sull’importanza di parlare, con il teatro,di un presenteche riguarda tutta la comunità civile trasformando i propri spettacoli in un’occasione di incontro tra spettatori, artisti, teatri e realtà.

giovedì 6 e venerdì 7 novembre ore 20.45
Alma Rosé
GENTE COME UNO
C’era una volta un paese ricco e ora non c’è più
di Manuel Ferreira e Elena Lolli
conManuel Ferreira
luci Andrea Violato
fotografie Bruna Orlandi (tratte dalla mostra Que se vayan todos)
regia Elena Lolli
Progetto Memoria del presente a cura di Annabella Di Costanzo, Manuel Ferreira, Elena Lolli
Premio del Bando Teatrale "Crisi a parte. Raccontare la crisi finanziaria e costruire un nuovo modello di sviluppo ", indetto da BANCA POPOLARE ETICA, Prima edizione – anno 2013
sabato 8 novembre ore 20.45 – domenica 9 novembre ore 16
 
Alma Rosé  
FABRICAS
Per salvare il proprio lavoro milioni di uomini e donne trasformano i vuoti capannoni  di un mondo in estinzione in nuove realtà. Attorno ai macchinari creano nuovi modi di lavorare e di vivere.
spettacolo-concerto di Manuel Ferreira e Elena Lolli
direzione musicale e musiche originali Mauro Buttafava
con Manuel Ferreira vincitore del Premio Milano per il Teatro 2009 - per la miglior interpretazione maschile
chitarra e percussioni Mauro Buttafava
violoncello Gianmaria Stelzer
tromba Marco Fior
strumenti costruiti da Walter Canedoli
video Daniele Cereda
allestimento Andrea Violato
ATIR TEATRO RINGHIERA
Piazza Fabio Chiesa / via Pietro Boifava 17 - Milano
Info e prenotazioni: 02.87390039 – 02.84892195 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
BIGLIETTERIA: aperta dal giovedì al sabato dalle 17 e 19, e 1h30 prima dell'inizio degli spettacoli.
PREZZI:
intero: € 15 - ridotto under 26: € 10  - ridotto over 60: € 7,50  - ridotto convenzioni: € 12

www.atirteatroringhiera.it

Tagged under Teatro

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy