Grande attesa per l’arrivo al Teatro Ringhiera del Teatro Sotterraneo, tra le formazioni più interessanti della ricerca teatrale, con “Be Legend!” in scena dal 30 gennaio al 1 febbraio, scrittura di Daniele Villa, che vede in scena un/una bambino/a, Sara Bonaventura e Claudio Cirri, una coproduzione Associazione Teatrale Pistoiese, Centrale Fies, con il sostegno al progetto di BE Festival (Birmingham), Opera Estate Festival Veneto, Regione Toscana residenze Centrale Fies, Associazione Teatrale Pistoiese, Armunia, Warwick Arts Centre.

Cosa vuoi fare da grande? BE LEGEND! è un progetto seriale, una docufiction a puntate che ripensa l’identikit infantile di alcuni personaggi storici o dell’immaginario divenuti leggenda. Ogni puntata un nome. Ogni città un bambino diverso che, in ventiquattrore, prova a incarnare una personalità eminente per come poteva essere a 10 anni: i gesti, l’ambiente, i giochi. Per cercare nel cucciolo le tracce del mito adulto o mettergliele addosso, costruendo una sorta di profezia a ritroso.

Teatro Sotterraneo il 31 gennaio curerà il laboratorio “Daimon Lab”: sin dall’inizio della propria attività la Compagnia accompagna i percorsi produttivi con workshop e progetti di formazione. In occasione del Daimon Project 2013/14, percorso produttivo articolato su più formati, il gruppo ha ideato un formato specifico, denominato Daimon Lab, attraverso cui restituire la ricerca teorica e scenica in forma laboratoriale, costruendo un workshop in cui i partecipanti siano chiamati a confrontarsi con i temi e le dinamiche creative del progetto. Partendo dalle suggestioni al centro del Daimon Project – vocazione, destino, talento, capacità di realizzarsi e rapporto col proprio fallimento – Teatro Sotterraneo imposta un workshop fisico e ipercinetico, pensato come un campo d’addestramento teatrale in cui esercizi e improvvisazioni danno vita a una “palestra” espressiva di confronto e scontro col proprio daimon, ovvero con l’immagine di noi che ci sentiamo chiamati a realizzare nel corso della vita.

Teatro Sotterraneo è un collettivo di ricerca teatrale fondato a Firenze nel 2004 da Sara Bonaventura, Iacopo Braca, Matteo Ceccarelli e Claudio Cirri, ai quali si unisce in seguito Daniele Villa. Con lo spettacolo 11/10 in apnea Teatro Sotterraneo entra a far parte della Generazione Premio Scenario 2005. Negli anni successivi il gruppo produce: Post-it (2007), La Cosa 1 (2008), il Dittico sulla specie composto da Dies irae _ 5 episodi intorno alla fine della specie (2009) e L’origine delle specie_da Charles Darwin (2010), La Repubblica dei bambini (produzione per l’infanzia, 2011) e Homo ridens (2011). Dal 2008 Teatro Sotterraneo fa parte del progetto Fies Factory curato da Centrale Fies e riceve il finanziamento annuale della Regione Toscana per giovani compagnie teatrali. Nel biennio 2008-2009 è sostenuto dal progetto ETI “Nuove Creatività”. Nel 2009 riceve il Premio Lo Straniero e il Premio Ubu Speciale, nel 2010 il premio Hystrio-Castel dei Mondi, nel 2011 il Silver Laurel Wreath Award al Mess Festival di Sarajevo per Dies irae _ 5 episodi intorno alla fine della specie, nel 2012 l’Eolo Award come miglior novità perLa Repubblica dei bambini e l’ACT Festival Prize e il BE FESTIVAL 1st Prize al Be Festival di Birmingham per Homo ridens.

Nel 2012 Teatro Sotterraneo cura la regia de Il Signor Bruschino di Gioachino Rossini per il Rossini Opera Festival. Nel 2013 il collettivo intraprende un percorso di ricerca biennale denominatoDaimon Project, composto per il momento dallo spettacoloBE NORMAL!e dal progetto seriale BE LEGEND!. Dal 2013 Teatro Sotterraneo, attualmente composto da Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Daniele Villa, è compagnia residente presso l’Associazione Teatrale Pistoiese.

Dalla Stampa:

«BE LEGEND! Hamlet, incentrato su un Amleto di dieci anni, genialmente posto di fronte al proprio futuro, approda a un’alta sintesi drammaturgica».
Renato Palazzi, Il Sole 24 Ore
«Con BE LEGEND!, dove immagina l’infanzia tradita di Amleto e Giovanna d’Arco, Teatro Sotterraneo prosegue nel depotenziamento del teatro e fa intravvedere nuove strade».
Anna Bandettini, La Repubblica
 
«I Sotterraneo […] sono ancora pieni di trovate, mai fini a se stesse, di ganci, di appigli, di quel quid che fa poesia, gag che diventa pensiero, gesto che si fa riflessione. Leggero e profondo che vanno a braccetto e s’intersecano come il vortice del dna. Come la vita. […] Ecco la trasversalità, la commistione di eterno e attuale, di modernariato d’idee, di rimescolamento, frullato, centrifugato di storia e presente. Bambini che avrebbero potuto essere tutto l’infinito che non sono stati. Crescere è come entrare in un tunnel dove ad ogni passo altre porte si chiudono e si diventa sempre più ciò che stiamo divenendo fino al punto di non ritorno che non è la morte ma l’adultità. Gli eroi son tutti giovani e belli. […] Come a dire che altri Amleto, altre Giovanna, altri Hitler adesso, oggi nel 2013, sono piccoli ma stanno crescendo, oppure siamo ancora in tempo a cambiare, migliorare, far virare il loro destino. Sono in mezzo a noi […] ».
Tommaso Chimenti, www.rumorscena.com
 
 
da venerdì 30 gennaio a domenica 1 febbraio
Teatro Sotterraneo
BE LEGEND!
concept e regia Teatro Sotterraneo
scrittura Daniele Villa
luci Marco Santambrogio
consulenza costumi Laura Dondoli, Sofia Vannini
in scena  un/una bambino/a, Sara Bonaventura, Claudio Cirri
coproduzione Associazione Teatrale Pistoiese, Centrale Fies
sostegno al progetto BE Festival (Birmingham), Opera Estate Festival Veneto, Regione Toscana
residenze Centrale Fies, Associazione Teatrale Pistoiese, Armunia, Warwick Arts Centre
Promo video

ATIR TEATRO RINGHIERA
Piazza Fabio Chiesa / via Pietro Boifava 17 – Milano
Info e prenotazioni: 02.87390039 – 02.84892195 prenotazioni@atirteatroringhiera.it
BIGLIETTERIA: aperta dal giovedì al sabato dalle 17 e 19, e 1h30 prima dell’inizio degli spettacoli.
PREZZI:intero: € 15 – ridotto under 26: € 10  – ridotto over 60: € 7,50 – ridotto convenzioni: € 12
 
 
Prossimo spettacolo
Chronos³
“Portami in un posto carino”
dal 5 all’8 febbraio 2015