Dal 16 al 19 aprile ad ATIR Teatro Ringhiera il Teatro della Cooperativa presenta “La gabbia (Figlia di notaio)” di Stefano Massini, inserti drammaturgici, regia e scenografia di Renato Sarticon Federica Fabiani, Vincenza Pastore,musiche Carlo Boccadoro,disegno luci Luca Grimaldi, Marco Mosca. 
FinalistaPremio Ubu 2006 come migliore novità italiana (o ricerca drammaturgica)
Lo spettacolo è promosso da Circle – Circuito Lombardo Europeo per lo spettacolo dal vivo.

“Un dialogo ad altissima tensione. Dopo undici anni di silenzio una madre, scrittrice di successo, va a trovare la figlia, ex-brigatista, in prigione. Il silenzio è soffocante, più pesante delle parole stesse. Parole mai dette, per volontà o difficoltà. Una gabbia. Non solo quella fisica del carcere, ma una gabbia dell’anima. La gabbia di un dialogo da sempre rimandato, sfuggito, evitato, finché a poco a poco, nel vuoto siderale della stanza, si assiste al lento riaffiorare di discorsi perduti, occasioni mancate, e forse alla fine si troveranno possibili incroci, anche se di strade diverse.”
Con queste parole Federica Fabiani e Vincenza Pastore descrivono “La gabbia (figlia di notaio)”, spettacolo basato sul testo omonimo di Stefano Massini, su cui Renato Sarti è intervenuto con alcuni inserti drammaturgici. Due autori, per esperienza ed età molto diversi, scelgono in qualche modo di collaborare sullo stesso testo: è un fatto raro e positivo, un invito a percorrere, dal punto di vista teatrale, una nuova strada.

ATIR Teatro Ringhiera
Piazza Fabio Chiesa / via Pietro Boifava 17 – Milano
Da giovedì 16 a domenica 19 aprile 2015
 [da giovedì a sabato, ore 20.45 – la domenica ore 16]
Info e prenotazioni: 02.87390039 – 02.84892195 prenotazioni@atirteatroringhiera.it